Stefano Andreoli nasce in Romagna e a trent'anni si trasferisce a Milano, ove trascorre un'infanzia difficile. Scrive e vaga per la rete (ad esempio, su Twitter) e parla tutti i giorni ai microfoni di Radio Monte Carlo.

Ha appena curato il libro La crisi è finita e altri racconti fantastici, ultima raccolta tratta dal blog satirico Spinoza.it e pubblicata da Rizzoli (gli altri libri li trovate qui).

(Spinoza è il sito che ha creato insieme ad Alessandro Bonino. Sia i libri che il sito fanno molto ridere)

Come autore televisivo ha lavorato con Roberto Benigni, Maurizio Crozza, Geppi Cucciari, Luca e Paolo, Fabio Volo. Ha collaborato ai testi dell'edizione 2012 del Festival di Sanremo, condotto da Gianni Morandi e Rocco Papaleo.

Grazie a Spinoza.it ha ricevuto il Premio internazionale di satira politica di Forte dei Marmi, oltre a numerosi riconoscimenti come miglior blog italiano.

A dicembre 2011 ha curato Vade retro! Manuale di autodifesa dalle religioni, libro realizzato insieme allo staff di Spinoza e illustrato da Vauro.

Appassionato di enigmi e giochi di parole, collabora con La Settimana Enigmistica e altre riviste del settore.

Sempre con Alessandro Bonino ha curato per Mondadori il volume umoristico Sempre cara mi fu quest'ernia al colon, dedicato al gioco dei fincipit. È stato a lungo tra gli autori dell'Agenda Comix; dal 2014 è curatore dell'Agenda Serissima, un'agenda 12 mesi arricchita dalle battute di Spinoza.it.

Da un po' di tempo ha anche una voce su Wikipedia, ma giura di non essere stato lui a crearla.

Ha collaborato con un'agenzia di web e comunicazione che si chiama Studio Pleiadi e ve li consiglia, perché sono proprio bravi.


Ho trovato questa foto per strada. Se vi dice qualcosa, fatemelo sapere!